Corso di Laurea (triennale, o di primo livello)

L’ingegnere civile deve avere solide basi matematiche e fisiche e possedere nozioni fondamentali di quegli aspetti delle scienze naturali (chimica e geologia) che sono di stretta pertinenza dell’ingegneria civile.
Deve   inoltre   padroneggiare i modelli matematici tipici dell’ingegneria civile, che riguardano la meccanica dei solidi e dei fluidi e la descrizione geometrica dello spazio.
Raffinando e specializzando questi modelli è  possibile formulare  metodi di calcolo per le  costruzioni in calcestruzzo armato, in acciaio, in  terra, e per le opere idrauliche e stradali.
Una serie di conoscenze complementari, ma non per questo meno importanti (informatica, tecnologia dei  materiali, economia,  aspetti ambientali dell’ingegneria civile,  organizzazione dei cantieri…), completa la  preparazione al primo livello.
Il primo anno del corso di Laurea è dedicato principalmente alla formazione tecnica di base. Il secondo alle materie tecniche caratterizzanti l’Ingegneria Civile. Infine, il terzo raggruppa le materie con finalità applicative.

Scarica la brochure del Corso di Laurea in Ingegneria Civile.

Durata del corso

3 anni

Modalità di ammissione al corso di laurea

Le modalità di ammissione al corso di laurea in Ingegneria Civile sono disponibili sul sito del Politecnico di Milano

Regolamento Didattico

I regolamenti didattici dei corsi di laurea in Ingegneria Civile sono disponibili sul sito della Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale

Insegnamenti del Corso di Laurea (triennale)

Ulteriori dettagli sui singoli insegnamenti e sull’elenco docenti

Visualizza il Manifesto degli Studi completo

Esami di laurea

Segretario degli esami di Laurea in Ingegneria Civile:
prof. Riccardo Barzaghi

Il nuovo regolamento degli esami di laurea è disponibile sul sito della Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale.

Il calendario degli appelli di laurea è disponibile sul sito della Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale.

E’ disponibile un template per la scrittura degli elaborati di laurea e per le presentazioni in PowerPoint in sede di esame di laurea.

Sbocchi professionali

Il laureato in Ingegneria Civile può trovare impiego presso:

  • imprese di costruzione e manutenzione di opere, impianti e infrastrutture civili;
  • studi professionali e società di progettazione di opere, impianti e infrastrutture;
  • università, enti di ricerca e scuole di formazione superiore;
  • uffici pubblici di progettazione, pianificazione, gestione e controllo di sistemi urbani e territoriali;
  • società di servizi per lo studio di fattibilità dell’impatto urbano e territoriale delle infrastrutture;
  • imprese, studi professionali, aziende e società di servizi per il rilevamento e controllo.

I laureati in Ingegneria Civile, previo superamento dell’Esame di Stato, possono iscriversi all’Albo degli Ingegneri nel settore “a) ingegneria civile ed ambientale”, con il titolo di Ingegnere Iunior.

Formazione successiva

Previa valutazione del curriculum formativo, il laureato in Ingegneria Civile può proseguire gli studi presso il Politecnico di Milano nei corsi di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile, Civil Engineering for Risk Mitigation  e Gestione del Costruito senza obblighi formativi. Sempre con ammissione subordinata alla valutazione del curriculum di studi, il laureato può orientarsi verso altri corsi di laurea magistrale o Master di 1° livello.