Corso di Laurea Magistrale (o di secondo livello)

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile tratta la progettazione, la verifica, il controllo, la gestione e la riabilitazione di costruzioni e infrastrutture.

Per costruzioni si intendono, ad esempio, gli edifici, i luoghi di riunione, la parte civile degli impianti industriali e di produzione dell’energia, i ponti, le gallerie e le dighe. Le infrastrutture comprendono le strade, le ferrovie, gli aeroporti, i sistemi di raccolta, distribuzione e smaltimento delle acque e le opere per garantire la conservazione del territorio e dell’ambiente.

Nel biennio di Laurea Magistrale l’allievo completa la preparazione ricevuta nel triennio della Laurea di primo livello, fino a conseguire una formazione corrispondente ad una figura tecnica in grado di rispondere adeguatamente alle richieste del mondo del lavoro. Ciò è in sintonia con quanto avviene in sede europea, dove il titolo di secondo livello, conseguito dopo cinque anni di preparazione universitaria, è chiaramente privilegiato, quando non esplicitamente richiesto, ai fini dell’inserimento nel mondo professionale.

Negli insegnamenti del biennio ci si propone pertanto di rafforzare la preparazione di base dell’allievo ma, contemporaneamente, di fornire un adeguato livello di approfondimento su argomenti centrali per l’Ingegneria Civile. A tal fine, il corso di laurea magistrale prevede quattro diversi percorsi, corrispondenti ad altrettanti piani di studio preventivamente approvati (PSPA), che consentono allo studente di specializzarsi nel campo della Geotecnica, dell’Idraulica, delle Infrastrutture di Trasporto e delle Strutture.

Gli insegnamenti che compongono i piani di studio dei percorsi Geotechnics e Structures sono erogati in lingua inglese. Gli altri piani di studio comprendono principalmente insegnamenti erogati in italiano.

Scarica la brochure del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile.

Ulteriori informazioni sui regolamenti didattici sono disponibili sul sito della Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale.

Earthquake Engineering



Geotechnics



Infrastrutture di Trasporto



Idraulica



Structures

Durata del corso

2 anni

Modalità di ammissione alla laurea magistrale

Le modalità di ammissione al corso di laurea magistrale in Ingegneria Civile sono disponibili sul sito del Politecnico di Milano. I requisiti di accesso sono specificati nel Regolamento didattico del corso di laurea magistrale.

Regolamento didattico

Il regolamento didattico del corso di laurea magistrale Civile sono disponibili sul sito della Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale.

Ulteriori dettagli sull’elenco docenti.

 

Esperienze di studio all’estero

Tutte le informazioni riguardanti le possibilità di svolgere esperienze di studio all’estero (Erasmus+, tirocini, doppie lauree, ecc.) sono reperibili nel sito del Politecnico di Milano.

In particolare, i corsi seguiti nel quadro del programma Athens consentono allo studente l’acquisizione di 2,5 cfu in sovrannumero, previo superamento del relativo esame.

Il regolamento riguardante i periodi di studio all’estero degli studenti della Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale è consultabile cliccando qui.

L’elenco delle sedi estere con cui il Politecnico di Milano ha in vigore accordi di scambio cambia di anno in anno: si invita a consultare il sito del Politecnico per un quadro aggiornato. A titolo orientativo, si riporta un elenco di alcune sedi, con un’indicazione di quali siano più o meno consigliate per gli studenti iscritti ai vari orientamenti (PSPA). Dalla propria pagina personale, gli studenti possono inoltre visualizzare gli insegnamenti per i quali sono già state riconosciute in passato convalide con esami sostenuti all’estero. Gli studenti sono comunque invitati a consultare il responsabile per la mobilità internazionale del CCS per maggiori informazioni.

Esami di laurea magistrale

Segretario degli esami di Laurea in Ingegneria Civile è il prof. Liberato Ferrara.

Il regolamento degli esami di laurea magistrale è disponibile sul sito della Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale.

Il calendario degli appelli di laurea è disponibile sul sito della Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale.

E’ disponibile un template per la scrittura delle tesi di laurea e per le presentazioni in PowerPoint in sede di esame di laurea.

Doppie Lauree Magistrali Interne

I programmi di doppia laurea magistrale interna sono programmi congiunti sviluppati con un altro Corso di studi del Politecnico di Milano, con l’obiettivo di integrare le competenze dell’ingegnere civile con quelle di altri settori specifici.
Seguendo un percorso di 180 crediti dopo la laurea triennale, è possibile conseguire il diploma di Laurea Magistrale in un secondo corso di studi dell’Ateneo oltre che in ing. Civile.
Per maggiori informazioni sui programmi attivi e le modalità di accesso, si rimanda al sito della Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale.

Sbocchi professionali

L’ingegnere civile in possesso del diploma di Laurea Magistrale trova sbocchi professionali nelle seguenti realtà produttive:

  • studi professionali e società di progettazione di opere, impianti e infrastrutture;
  • imprese di costruzione e manutenzione di opere civili, impianti e infrastrutture civili;
  • università, enti di ricerca e scuole di formazione superiore;
  • uffici pubblici di progettazione, pianificazione, gestione e controllo di sistemi urbani e territoriali;
  • aziende, enti, consorzi e agenzie di gestione e controllo dei sistemi di opere e servizi in ambito civile;
  • società di servizi per lo studio dell’impatto urbano e territoriale delle infrastrutture;
  • imprese, aziende e società di servizi, uffici pubblici, enti, consorzi e agenzie di gestione per il rilevamento e controllo.

Si segnala inoltre che il Career Service del Politecnico di Milano è al servizio degli studenti e laureati del Politecnico di Milano e delle aziende che vogliano incontrarli; maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.careerservice.polimi.it

Nel sito del Career Service sono disponibili le statistiche più aggiornate sui dati occupazionali dei laureati in Ingegneria Civile del Politecnico.

I laureati magistrali in Ingegneria Civile, previo superamento dell’Esame di Stato, possono iscriversi all’Albo degli Ingegneri nel settore “a) ingegneria civile ed ambientale”, con il titolo di Ingegnere Senior, ed esercitare la libera professione. Diversamente dai laureati di primo livello, i laureati magistrali non sono soggetti ad alcun vincolo di legge sulla dimensione e importanza delle opere che sono abilitati a progettare.

Formazione successiva

Il diploma di laurea magistrale in Ingegneria Civile dà acceso al Dottorato di Ricerca, a Corsi di Specializzazione e Master Universitari di secondo livello.

Il Dottorato di Ricerca costituisce il terzo livello della formazione universitaria. Ad esso si accede previo esame d’ammissione. Nell’area delle costruzioni, delle infrastrutture, della protezione ambientale e dei materiali, il Politecnico di Milano offre i seguenti corsi di Dottorato:

  • Ingegneria Strutturale, Sismica e Geotecnica
  • Ingegneria Ambientale e delle Infrastrutture
  • Ingegneria dei Materiali
  • Architettura, ingegneria delle costruzioni e ambiente costruito
  • Urban Planning, Design, and Policy
  • Conservazione dei Beni Architettonici

Per maggiori informazioni sui corsi di dottorato attivi, cliccare qui.

A questo si aggiungono alcuni programmi di Master Universitario di 2° livello. Per maggiori dettagli sull’offerta di master al Politecnico di Milano, cliccare qui.

Con un ulteriore anno di studi, dopo il conseguimento della Laurea Magistrale in Ingegneria Civile è possibile conseguire la Laurea Magistrale in Mathematical Engineering – Ingegneria Matematica presso il Politecnico di Milano. Per ulteriori informazioni, consultare il Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale.